Tachicardia Ventricolare

E’ un battito cardiaco accelerato che inizia nei ventricoli, con una frequenza cardiaca superiore a 100 battiti al minuto, con almeno 3 battiti cardiaci irregolari di fila.
TRAV antidromica da Kent Lat-dx

La condizione si può sviluppare come un anticipo o un ritardo di una complicazione dell’infarto. Può verificarsi anche in pazienti con:

  • Cardiomiopatia;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Cardiochirurgia;
  • Miocardite;
  • Valvulopatie cardiache.

La TV può verificarsi senza alcuna malattia cardiaca. Il tessuto cicatriziale può formarsi nel muscolo dei ventricoli giorni, mesi o anni dopo un attacco di cuore.
Essa può essere causata anche da:

  • Farmaci anti-aritmici;
  • Modifiche nella chimica del sangue (ad esempio un basso livello di potassio);
  • Modifiche del pH (acido-base);
  • Mancanza di ossigeno sufficiente.

Se la frequenza cardiaca durante un episodio di tachicardia ventricolare è molto veloce o dura più di pochi secondi, ci possono essere sintomi come:

  • Fastidio al petto (angina);
  • Svenimento (sincope);
  • Sensazione di vuoto o capogiri;
  • Sensazione di sentire il battito cardiaco (palpitazioni);
  • Mancanza di respiro
  • Pulsazioni assenti;
  • Perdita di coscienza;
  • Normale o bassa pressione sanguigna
  • Polso rapido

I sintomi possono iniziare e interrompersi improvvisamente. In alcuni casi, non ci sono sintomi.
Classificazione Eziologica

  • Cardiopatia ischemica postinfartuale
  • Cardiomiopatia dilatativa
  • Cardiomiopatia ipertrofica
  • Cardiomiopatia aritmogena ventricolare
  • Cardiopatia ipertensiva
  • Associata a sarcoidosi
  • Associata a m. Chagas
  • Associata a distrofia miotonica
  • Cardiomiopatie di minima entità
  • Cardiomiopatie di altra natura
  • Idiopatiche

Classificazione in base al meccanismo aritmogenetico

  • Macrorientro
  • Focali
  • Attività triggerata

Esempio di TV con meccanismo da rientro

Fisiopatologia del macrorientro nelle TV postinfartuali

Mappa di Voltaggio e correlazione istologica in paziente con TV non-ischemica

Tachicardia Ventricolare da rientro branca-branca
La morfologia del QRS è strettamente legata alla modalità di coinvolgimento nel circuito di rientro delle branche e dei fascicoli.

TV fascicolare
E’ una forma idiopatica, parossistica, ad origine generalmente nel setto posteriore sinistro con morfologia del QRS a tipo blocco di branca destra con deviazione assiale superiore.

Scansione0035
TV infundibulare
E’ una forma generalmente idiopatica, parossistica o ripetitiva, ad origine nel tratto di efflusso del ventricolo destro, con morfologia del QRS a tipo blocco di branca sinistra e deviazione dell’asse del QRS in basso e spesso a destra.

TV Infundibulare inducibile

Pacemapping dal sito target

Torsione di punta
E’ una forma caratterizzata da complessi QRS di ampiezza variabile che sembrano ruotare intorno alla linea isoelettrica, passando gradualmente dalla positività alla negatività e viceversa, ed è tipicamente associata ad allungamento dell’intervallo Q-T; può arrestarsi spontaneamente o degenerare in FV.

SP0610_10_29.png

Strategie Terapeutiche
Nonostante i dati basati sulle evidenze cliniche e le raccomandazioni delle società scientifiche circa l’indicazione a terapia con il defibrillatore impiantabile e l’ablazione transcatetere, queste terapia non sono uniformemente implementate in tutto il mondo. Le valutazioni su pazienti ad alto rischio potenziale di morte aritmica dovrebbero diventare una routine nella pratica clinica.

Strategia ablativa in base alla classificazione

Opzioni Chirurgiche nelle TV post-IMA.

Indicazioni all’impianto di defibrillatore
ACCF/HRS/AHA/ASE/HFSA/SCAI/SCCT/SCMR 2013 Appropriate Use Criteria for Implantable Cardioverter-
Defibrillators and Cardiac Resynchronization Therapy – J Am Coll Cardiol 2013;61:1323–73